22706
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-22706,stockholm-core-1.0.7,select-theme-ver-5.1.1,ajax_fade,page_not_loaded, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Restauro Conservativo dell’Hangar e del Bunker dell’ex Base NATO in Cansiglio

L’oggetto dell’intervento è il restauro di un hangar missilistico (ex caserma Bianchin) con le sue pertinenze.
Ci troviamo a Pian Cansiglio, il luogo più spettacolare dell’omonimo altopiano carsico prealpino affacciato sulla pianura veneto-friulana, noto anche per la famosa foresta storica della Serenissima e oggi diviso tra le province di Treviso, Belluno e Pordenone.
La base militare faceva parte del sistema di difesa terra-aria da ipotetici attacchi dal blocco comunista durante la guerra fredda. Era dotata di missili americani Nike Hercules. Dismessa dai militari dal 1979, dal 2008 è in carico a Veneto Agricoltura.
L’incarico prevede il progetto di restauro conservativo dell’hangar e del relativo bunker e la progettazione al suo interno di un allestimento museale dedicato al periodo della Guerra Fredda.

Responsabile progetto / Project manager

Andrea Turato

Periodo di realizzazione / Design and construction period

2014-in corso

Incarico / Responsibility of

Progetto preliminare, definitivo, esecutivo, direzione lavori e coordinamento sicurezza

Consulenti / With

V. Ferrario, A. Pradetto, M. Marcolin

Collaboratori / Collaborators

M. Mazzucco, F. Peroni

Committente / Client

Agenzia Veneta per L'Innovazione nel Settore Primario - Avisp

Località / Location

Pian Cansiglio, Belluno