21644
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-21644,stockholm-core-1.0.7,select-theme-ver-5.1.1,ajax_fade,page_not_loaded, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Recupero di un tabià a residenza temporanea

Il tabié si trova a quota 1300, sui prati sopra Costalissoio, in una posizione molto panoramica. Sopra la stalla in muratura di sasso il fienile in legno con struttura a telaio, con angolari in muro verso monte, è circondato dal ballatoio (pnizo).

L’intervento si configura come un restauro conservativo che adatta l’edificio all’uso contemporaneo nel pieno rispetto della struttura storica. Un’accurata valutazione dello stato di conservazione del manufatto ha permesso di ridurre al minimo gli interventi distruttivi: sono state  sostituite solo le travi di banchina, marcescenti, rialzando, senza smontarla, la struttura superiore, con l’impiego di travi nuove squadrate a mano. Per non snaturare il carattere rustico del tabié, l’immantellato è stato smontato e rimontato su un telaio metallico, apribile sulla grande  vetrata che illumina il piano del fienile.

Committente / Client

Privato

Responsabile progetto / Project manager

Viviana Ferrario e Andrea Turato

Periodo di realizzazione / Design and construction period

2008-2010

Incarico / Responsibility of

Progetto definitivo, esecutivo, direzione lavori, sicurezza

Località / Location

Costalissoio [BL]